Google Ads: marchi registrati. I trucchi segreti per usarli.

E' possibile usare un marchio registrato (di un competitor) in un annuncio Google Ads? Non fatevi ingannare dalle linee guida di Google: c'è più di un trucco per farlo.


Parto dall'assunto più ovvio: se state leggendo questo articolo è perché non sapete se potete usare marchi registrati che non vi appartengono nei vostri annunci Google Ads. E la risposta in cui vi sarete imbattuti online, con ogni probabilità, è: assolutamente no! Google infatti sembrerebbe molto chiaro al riguardo. Lo so, vi dispiace, volevate prendervela con il vostro acerrimo nemico, intraprendere la strada di una pubblicità comparativa in stile McDonalds VS Burger King, ma purtroppo no, non potete farlo. Se il marchio non è vostro, non lo potete usare. Ma è davvero così?


Usate tutti i marchi che volete



In realtà ci sono due trucchi che Big G vi consente:

  1. Abbreviate o storpiate il marchio in modo che sia riconoscibile senza essere sanzionato. Come? Bè, ad esempio, utilizzando un acronimo. Oppure, nel caso, ad esempio, di un famoso stilista che si firma con “Nome Cognome”, usando solo il sintagma “Nome C” nel vostro annuncio. Un'avvertenza: alcuni acronimi potrebbe essere coperti da trademark, quindi NON TUTTI gli acronimi possono funzionare. Spetterà poi a Google Ads informarvi se avrete rispettato o meno le linee guida sui marchi.

  2. Esponete il nome del vostro competitor nell'URL. Ebbene sì, questo potete farlo. Dovete solo armatevi di pazienza ed inserire nel vostro sito una pagina il cui URL contenga il nome del vostro competitor (ad esempio sitodimoda.it/megliodi/NomeC). A questo punto non vi resta che trascrivere l'URL del link di destinazione nel box “URL finale” dell'editor di ADW. Il risultato potrebbe essere una cosa di questo genere:


E le keyword?


L'ultima domanda che dovreste porvi a questo punto è: ma se voglio scagliarmi contro il mio odiato concorrente (il solito stilista Nome Cognome) come faccio ad attirare sul mio annuncio i clienti interessati al suo marchio?

Fortunatamente potete usare tutti i marchi che volete come keyword. Non ci sono limitazioni o policy che tengano.


[Aggiornato Giugno 2019]

© 2019 by Deep Marketing Italy

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon